Fai un gesto d’amore: aiutaci a sostenere la “Marco Pietrobono Onlus”

IBAN: IT75P 01030 03207 00000 2802623 Monte dei Paschi di Siena Agenzia 7 – Roma.

5 per mille – C.F. 97759910587 – Associazione “Marco Pietrobono Onlus”

Perdonateci per la pubblicità che vi appare sulle nostre pagine web. Non è un nostro introito! Non controlliamo neppure il contenuto pubblicitario. Dobbiamo “subirla” per non pagare troppo i costi del sito.

 
Trasforma la tua dichiarazione dei redditi in un gesto d’amore: destina il tuo 5 per Mille alla nostra Associazione!MP onlus logo 5xmille

 

Un modo semplice per aiutarci ad aiutare e sostenere la nostra attività.

Quest’anno scegli di destinare il tuo 5 per Mille alla nostra Onlus:

Associazione “Marco Pietrobono Onlus” – C.F. 97759910587
 
Un gesto facile che a te non costa nulla ma che vuol dire moltissimo per la nostra Associazione e per i bambini e ragazzi destinatari dei nostri progetti!
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦
¦ ¦ ¦ ¦

“Il viaggio di Marco”

Con una piccola donazione puoi aiutarci molto e riceverai insieme al libro di Lauretta Chiarini anche l’audio-book recitato per noi dal bravissimo attore Emilio Solfrizzi, con le musiche del maestro Vittorio Cosma,

Un regalo molto speciale, soprattutto per i giovani (….di qualunque età!).

Richiedici questo bellissimo Audio Libro (CD + Libro) di una favola dolcissima.

copertina-800x600

Per riceverlo invia una mail a:
onlusmarcopietrobono@gmail.com    con la copia del versamento e il numero di libri richiesti, specificando destinatario e indirizzo di spedizione. La donazione per l’audiolibro è di 20,00 euro, comprensiva del CD, del libro e delle spese di spedizione

Aggiornamento al finanziamento alla Fondazione “STELLA MARIS” per ricerca cura della paraparesi spastica ereditaria – 14 febbraio 2020

Ecco un importante aggiornamento in merito all’andamento della raccolta di donazioni per il finanziamento destinato ad una ricerca per curare a Pisa, presso l’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Stella Maris, 10 pazienti colpiti da paraparesi spastica ereditaria. Attualmente, per quanto riguarda la nuova cura sperimentale, oggetto della ricerca che finanziamo, il costo non è coperto dal sistema sanitario nazionale e bisogna ricorrere alla generosità delle persone. Se il progetto, della durata di un anno, dovesse avere ricadute positive, si potrà definire con le autorità competenti la qualità terapeutica del “farmaco” rendendolo così gratuito in Italia per tutti coloro che hanno questa grave e rara malattia. (vedi video)

La nostra Onlus, oltre al suo importante contributo diretto, si è fatta promotrice di un proprio riferimento per la raccolta di altre donazioni, di persone o aziende, mirate a coprire l’intero importo della costosa ricerca (vedi e diffondi come puoi l’articolo). Ebbene, si sono create catene di solidarietà importanti e bellissime, in tante parti della nostra Italia, che ci stanno portando al raggiungimento della cifra prefissata per il contributo necessario all’avvio del progetto.

Aiutate con una donazione a:  MARCO PIETROBONO ONLUS

Causale: Donazione Fondo TREAT SPG11

Codice IBAN: IT75P 01030 03207 00000 2802623
Monte dei Paschi di Siena Agenzia 7 – Roma

Il successo ottenuto con la raccolta fondi per l’ambulanza donata alla CRI di Roma deve darci fiducia  e perseveranza per aiutare tanti ragazzi a vivere dignitosamente la loro esistenza nella malattia con la speranza, mai sopita, di vederli guariti. GRAZIE A TUTTI.

I.C. Francesca Morvillo Roma – “Safety Road – Sicurezza Stradale” – 3 febbraio 2020

Questa mattina, nell‘I.C. Francesca MorvilloPlesso Marco Pietrobono a Roma una nuova “tappa” del corso “𝐒𝐚𝐟𝐞𝐭𝐲 𝐑𝐨𝐚𝐝 – 𝐒𝐢𝐜𝐮𝐫𝐞𝐳𝐳𝐚 𝐒𝐭𝐫𝐚𝐝𝐚𝐥𝐞 𝟐𝟎𝟐𝟎”. E’ il corso di Sicurezza ed Educazione Stradale che la Marco Pietrobono ONLUS, con il 𝐏𝐚𝐭𝐫𝐨𝐜𝐢𝐧𝐢𝐨 𝐝𝐞𝐥 𝐌𝐢𝐮𝐫 – (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca), organizza presso Istituti Scolastici che hanno aderito al progetto con lo scopo di sensibilizzare i giovani al rispetto delle regole stradali e della legalità con il supporto di personale specializzato nel settore. 

Il corso ha visto la partecipazione di una nutrita schiera di studenti molto interessati. La dirigente scolastica Valeria Sentili, il  vice preside Filosa Salvatore e diversi professori hanno portato il loro saluto. Gli interventi che si sono succeduti sono stati di Bruno Pietrobono (Apertura lavori e interventi), Serafini Serafino (Alcol, legalità, uso delle cinture di sicurezza, bullismo), Alfredo Giordani (La percezione del rischio), Federica, Daniele e Annunziata (Chiamata 112 ed il primo soccorso). Gli interventi degli specialisti sono stati accolti dai presenti con entusiasmo e c’è stato un partecipato dibattito tra formatori e uditori che, con interventi e testimonianze personali, ha arricchito l’incontro. (Vedi dettagli ulteriori). Erano presenti presenti genitori di vittime della strada con le loro associazioni (Booms Botti “Massimo Botti” e Ass. Culturale e Sportiva “Davide Marasco”).

Quinto concorso letterario “MARCO PIETROBONO” – Scadenza 4 ottobre 2020

Cresce la diffusione di lettrici e lettori della sempre più ampia partecipazione al “Concorso letterario MARCO PIETROBONO”. I soci della “Marco Pietrobonus Onlus” presentano la 5^ edizione del Premio Letterario Marco Pietrobono. Rammentiamo che l’obiettivo dell’Associazione è quello di offrire un’occasione a tutti quegli autori che hanno un racconto nel cassetto e vorrebbero dare visibilità alla propria opera. Uno degli scopi è quello di stimolare e valorizzare la creatività in ambito letterario, attraverso un concorso. Si desidera dare possibilità di espressione a tutti coloro che intendano confrontarsi con altri autori sui percorsi letterari e che desiderino avere conferme sulla qualità della loro opera. (Vedi premiazione quarta edizione)

I proventi derivanti dalle donazioni dei partecipanti e dalle eventuali vendite dei racconti saranno destinati a finanziare i progetti di solidarietà della Onlus.
Si può scaricare il bando e il modulo di partecipazione da uno qualsiasi dei link che seguono

Scarica il bando e partecipa

       

Giornata della Memoria (I.C. Francesca Morvillo – Plesso Marco Pietrobono – Roma) – 27 gennaio 2020

Nel giorno del ricordo della liberazione dei (pochi) prigionieri sopravvissuti ad Aushwitz è stata celebrata la “Giornata della memoria dell’olocausto“. Noi abbiamo partecipato con una delegazione alla manifestazione che si è tenuta nell‘I.C. Francesca Morvillo – Plesso Marco Pietrobono a Roma.

La Dirigente Scolastica, Prof.ssa Valeria Sentili ha dato il via alla commemorazione ringraziando i professori ed i ragazzi per il grande impegno che hanno messo nel realizzare il lavoro. Oltre alla nostra Onlus, era presente il Dott.  Daniel Coen, in rappresentanza della Comunità Ebraica di Roma, Alessandro Gisonda, Assessore Scuola Cultura Sport del VI Municipio e l’Ispettrice Flora Beggiato dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio.
Abbiamo assistito, con momenti di commozione a filmati storici, interviste, riproduzioni dei vari campi di concentramento. Ci è stato ricordato che disgraziatamente non ci fu solo Hitler, ma anche il governo italiano di Mussolini, con le sue leggi razziali del 1938, perseguitò e condusse a morte certa centinaia di migliaia di persone (non solo ebrei, ma avversari politici, zingari, omosessuali, malati o ritardati mentali, ecc).

Un gruppo di studenti delle classi terze della scuola secondaria del plesso Marco Pietrobono ha realizzato una presentazione “itinerante” all’interno della scuola con la quale ha ricordato il rastrellamento del ghetto di Roma del 16 ottobre 1943. L’evento è terminato con una coreografia, per ricordare i genocidi passati e presenti, alla quale hanno assistito i ragazzi delle seconde e delle terze. Emozionante è stata la riproduzione a grandezza naturale del terribile “treno della memoria” dove abbiamo potuto salire all’interno e provare gli orrori di quei rumori assordanti che, con i latrati rabbiosi dei cani dei tedechi, hanno accompagnato i Martiri dell’olocausto. A questo punto riteniamo molto bello riprendere un brano di Carlo Levi pubblicato sul sito della scuola;

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un si o per un no.
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno.
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa, andando per via,
Coricandovi, alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.
(Primo Levi, Se questo è un uomo, 1947)”

Grazie di cuore ragazzi, come dice la vostra dirigente scolastica: “….crescerete e diventerete la nostra memoria, vi passiamo il testimone di questo orribile insulto all’umanità, NON dimenticatelo mai!” GRAZIE.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Finanziamento alla Fondazione “STELLA MARIS” a carattere di ricerca scientifica a Pisa – 25 gennaio 2020

L’assemblea dei soci della nostra Onlus ha deliberato, dopo aver consultato i soci e sostenitori, un importante finanziamento destinato ad una ricerca per curare a Pisa, presso l’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Stella Maris, 10 pazienti colpiti da paraparesi spastica ereditaria. Attualmente, per quanto riguarda la nuova cura sperimentale, oggetto della ricerca che finanziamo, il costo non è coperto dal sistema sanitario nazionale e bisogna ricorrere alla generosità delle persone. Se il progetto, della durata di un anno, dovesse avere ricadute positive, si potrà definire con le autorità competenti la qualità terapeutica del “farmaco” rendendolo così gratuito in Italia per tutti coloro che hanno questa grave e rara malattia.

Mutazioni di un particolare gene causano la forma di “Paraparesi Spastica di tipo 11“. un sottotipo di malattia neurodegenerativa ereditaria dell’età giovane-adulta caratterizzata da difficoltà nella marcia, disturbi dell’equilibrio e della parola, alterazioni delle sensibilità alle gambe e problematiche visive in presenza di un assottigliamento del corpo calloso cerebrale. Attualmente non esistono terapie modificanti il decorso della malattia e si utilizzano solo farmaci sintomatici di breve utilità. Recenti studi hanno dimostrato che la malattia è accompagnata dall’accumulo di sostanze lipidiche che intossicano particolari cellule neuronali.

Una sostanza, già in commercio per altre malattie neurodegenerative dell’adolescenza che presentano simili effetti, ha la potenzialità di inibire l’accumulo di tali masse lipidiche. Ad oggi, questa sostanza non è mai stata provata in ragazzi colpiti dalla paraparesi spastica. Il farmaco, che è in commercio a costi proibitivi, è ritenuto sicuro per la salute umana dagli organi farmacologici di sorveglianza italiani (AIFA), europei (EMA) ed americani (FDA).
Con questa ricerca e sperimentazione si intende valutare la tollerabilità e la sicurezza del farmaco citato ed esplorarne i possibili effetti positivi sui marcatori clinici e biologici della malattia.

La nostra Onlus, oltre al suo importante contributo diretto, si è fatta promotrice di un proprio riferimento per la raccolta di altre donazioni, di persone o aziende, mirate a coprire l’intero importo della costosa ricerca (vedi articolo).

Il successo ottenuto con la raccolta fondi per l’ambulanza donata alla CRI di Roma deve darci fiducia  e perseveranza per aiutare tanti ragazzi a vivere dignitosamente la loro esistenza nella malattia con la speranza, mai sopita, di vederli guariti. GRAZIE A TUTTI.

IPSEOA Pellegrino Artusi – “Safety Road – Sicurezza Stradale” – Roma 23 gennaio 2020

Questa mattina, nell’Istituto Professionale di Stato “𝐏𝐞𝐥𝐥𝐞𝐠𝐫𝐢𝐧𝐨 𝐀𝐫𝐭𝐮𝐬𝐢”, ha preso il via la prima “tappa” del corso “𝐒𝐚𝐟𝐞𝐭𝐲 𝐑𝐨𝐚𝐝 – 𝐒𝐢𝐜𝐮𝐫𝐞𝐳𝐳𝐚 𝐒𝐭𝐫𝐚𝐝𝐚𝐥𝐞 𝟐𝟎𝟐𝟎”.

E’ il corso di Sicurezza ed Educazione Stradale che la Marco Pietrobono ONLUS, con il 𝐏𝐚𝐭𝐫𝐨𝐜𝐢𝐧𝐢𝐨 𝐝𝐞𝐥 𝐌𝐢𝐮𝐫 – (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca), organizza presso Istituti Scolastici che hanno aderito al progetto con lo scopo di sensibilizzare i giovani al rispetto delle regole stradali e della legalità con il supporto di personale specializzato nel settore. Il programma della giornata vedeva fissato il seguente il seguente ordine di interventi (vedi locandina):

Bruno Pietrobono (Apertura lavori), Michela Corsi (Perché parlare di Sicurezza Stradale), Alfredo Giordani (La percezione del rischio), Davide Franciosi (Domande e Risposte), Pierluigi Cordellieri  (I processi di reglazione emotiva – … – e gli aspetti psicologici legati alla Sicurezza Stradale), Debora Lagna e Riccardo Marini (Chiamata 112 ed il primo soccorso), Donatella Camporota (Concorso di idee), Emilia Umbaldo (La percezione dell’ambiente stradale).


Gli interventi degli specialisti sono stati accolti dai presenti con entusiasmo e c’è stato un fruttuoso dibattito tra formatori e uditori che, con interventi e testimonianze personali, hanno arricchito l’incontro. (Vedi dettagli ulteriori).

Patrocinio del Ministero dell’Istruzione per il corso “Safety Road – Sicurezza Stradale” presso Istituti scolastici – 8 gennaio 2020

La nostra Onlus ha ottenuto il Patrocinio del Ministero dell’Istruzione per il corso “Safety Road – Sicurezza Stradale” presso Istituti scolastici.

Il patrocinio, al momento, è per tutta la durata del corrente anno scolastico. Per noi è un importante riconoscimento che certifica la qualità e la rispondenza agli standard ministeriali dei corsi che la nostra Onlus organizza da diversi anni con la collaborazione delle forze di polizia che operano sul territorio e di tanti operatori che promuovono la “La Vita sulle strade”. (Vedi patrocinio)