La Onlus Marco Pietrobono dona un forno e attrezzatura da cucina ai ragazzi della Hermes Onlus per produrre biscotti per i nostri amici a “quattro zampe” – 2 marzo 2021

La Marco Pietrobono ONLUS, nonostante il malvagio Covid, non smette mai di solidarizzare con i ragazzi “speciali” che necessitano di spazi nuovi. Con uno sforzo finanziario importante per noi, abbiamo aiutato la realizzazione di un progetto che avevano i ragazzi della Hermes Onlus, iniziare una attività “lavorativa” continuativa che li vedrà impegnati nella produzione di biscotti per gli amici a quattro zampe, con la preziosa collaborazione di FABER Arredamenti e sotto la supervisione del Dott. Riccardo Passeri, Direttore Sanitario Clinica Veterinaria di Fiuggi Terme. Il prodotto si chiamerà “DOGGY SLURP”. Gli ingredienti per questo marchio di qualità sono speciali davvero: persone con disabilità, occupazione, autostima, condivisione, collaborazione, solidarietà. (Vedi i dettagli).

Il TG3 Regione Lazio denuncia la pericolosità di incroci dove spesso avvengono incidenti mortali – Roma 1 marzo 2021

Questa mattina, all’incrocio tra Viale Regina Margherita e via Nomentana, Daniela Belardi e Bruno Pietrobono (vice Presidente della Consulta cittadina per la Sicurezza Stradale) della nostra Onlus  insieme a Valentina Caracciolo (Presidente Commissione Urbanistica del II Municipio,  Barbara Lessona (Comitato “Amo il quartiere Trieste”) e Francesca Baliva (Circolo Legambiente “Mondi Possibili”) si sono incontrati con Rossella Santilli del TG3 Regione Lazio per denunciare l’ennesima vittima della strada a Roma. Si chiamava Luis e aveva 25 anni. La tragedia si è consumata intorno alle 12:30 di domenica 7 febbraio proprio sull’incrocio dove anche nel passato si sono verificati altri incidenti fatali. Chi è di zona, chi lavora in quel quartiere, sa che gli incidenti sono all’ordine del giorno. La strada dissestata, il parcheggio selvaggio e, soprattutto, la mancanza di disciplina e rispetto delle regole della strada, determinano questi incidenti che, per effetto dell’eccessiva velocità di auto e moto, sono spesso mortali. Basta recarsi sul posto nelle ore di punta per vedere motorini e motociclette percorre “spavalde” e veloci le strade contromano per sorpassare le auto ferme ai semafori al fine di garantirsi il “posto in prima fila”. Questo porta ovviamente i motociclisti “frettolosi” ad invadere dapprima le strisce pedonali e poi ad una folle rincorsa per chi “sarà il primo a partire”!! Tutto chiaramente sotto l’occhio vigile…….di nessuno. Tutti i motocicli che percorrono contromano le vie cittadine ed occupano le strisce pedonali sono quasi sempre “impuniti” e “non visti” da chi avrebbe il dovere di vigilare. (Video)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Il TG3 Regione Lazio parla della sicurezza degli ingressi scolastici e della sicurezza degli attraversamenti pedonali a Roma – 9 febbraio 2021

Questa mattina, a Via dei Fiorentini – Roma, Bruno Pietrobono della nostra Onlus e vice Presidente della Consulta cittadina per la Sicurezza Stradale insieme a Annarita Tiberio preside dell’ I.C. Frantzel Celli si sono incontrati con Rossella Santilli del TG3 Regione Lazio per una denuncia dell’enorme pericolosità di una uscita scolastica su uno stretto marciapiede di una strada ad altissimo scorrimento (spesso molto veloce e fuori dei limiti consentiti). A tale scopo è stata ribadita la presenza di un progetto per la sistemazione che riguarda la riqualificazione di una via interna (Via Zincone) con la sua trasformazione ad ingresso studenti ed a parcheggio a raso al servizio della Scuola. Erano presenti diversi genitori con i loro figli, Le testimonianze di Marco Ippolito (presidente del Consiglio di Istituto) e di Ivan Marinelli hanno contribuito a rendere molto chiara la dimensione e gravità della situazione che vivono studenti e genitori di questa scuola. (Video)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il TG3 Regione Lazio parla del “Progetto Zebra” per la sicurezza degli attraversamenti pedonali a Roma – 28 gennaio 2021

Questa mattina, a Porta Metronia Roma, Bruno Pietrobono della nostra Onlus e vice Presidente della Consulta cittadina per la Sicurezza Stradale insieme a Annalisa D’Elia presidente del Comitato di quartiere Mura Latine si sono incontrati con Rossella Santilli del TG3 Regione Lazio per riaffermare i gravi problemi della sicurezza sulle nostre strade, in particolare il degrado e l’incuria degli attraversamenti pedonali. La dolorosa testimonianza dei due giovani genitori presenti all’incontro ha ricordato la ferita di questa città che ha visto “volare gli angeli” Alice Galli di 16 anni e Mattia Roperto di 14 anni, senza piangerli ed onorarli abbastanza, almeno con quelle opere di risanamento delle strade necessarie perché altre famiglie non dovessero provare mai tanta sofferenza. Stefano Galli, papà di Alice, e Antonella La Scala, mamma di Mattia, si sono stretti in un commovente abbraccio dopo aver presentato il “Progetto Zebra”: importante iniziativa per la sicurezza stradale, iniziata nel decimo Municipio per iniziativa di parenti e amici di Mattia e che, come affermato da Bruno Pietrobono e rimarcato da Rossella Santilli, deve pervadere tutta Roma, per “amore verso i suoi giovani”, per il rispetto delle vittime e dei loro familiari. (Video)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Sesto concorso letterario “MARCO PIETROBONO” – Scadenza 10 ottobre 2021

La forzata “reclusione” in casa a causa della pandemia covid ha incentivato lettrici e lettori ad accedere ai testi prodotti dai sempre più numerosi partecipanti al “Concorso letterario MARCO PIETROBONO”.

I soci della “Marco Pietrobonus Onlus” presentano la 6^ edizione del Premio Letterario Marco Pietrobono.

Rammentiamo che l’obiettivo dell’Associazione è quello di offrire un’occasione a tutti quegli autori che hanno un racconto nel cassetto e vorrebbero dare visibilità alla propria opera. Uno degli scopi è quello di stimolare e valorizzare la creatività in ambito letterario, attraverso un concorso. Si desidera dare possibilità di espressione a tutti coloro che intendano confrontarsi con altri autori sui percorsi letterari e che desiderino avere conferme sulla qualità della loro opera. (In attesa della premiazione quinta edizione)

I proventi derivanti dalle donazioni dei partecipanti e dalle eventuali vendite dei racconti saranno destinati a finanziare i progetti di solidarietà della Onlus.
Si può scaricare il bando e il modulo di partecipazione da uno qualsiasi dei link che seguono

Scarica il bando e partecipa

       

Donazione di un monitor interattivo multimediale all’I.C. Francesca Morvillo – gennaio 2021

E’ avvenuta nei giorni scorsi l’installazione di un monitor interattivo multimediale in una classe dell’I.C. Francesca Morvillo, in via San Biagio Platani a Roma.

Il nuovo strumento didattico, tanto atteso dagli studenti, fornirà un ausilio tecnologico avanzato per tutti gli studenti, in particolare per quelli che necessitano di maggiore supporto e stimolo all’apprendimento.

Anche in piena pandemia da covid, la nostra Onlus si prodiga per portare il  contributo di tutti i propri sostenitori per l’educazione e lo studio.

Risultati del “Concorso letterario MARCO PIETROBONO – Quinta edizione 2020” – 28 novembre 2020

In data odierna, la commissione di valutazione dei numerosi racconti presentati al “Concorso letterario MARCO PIETROBONO – Quinta edizione 2020” ha comunicato ufficialmente la graduatoria dei racconti vincitori dei premi messi a concorso. Nel bando di partecipazione la premiazione era prevista per il giorno 19 dicembre 2020 a Roma nella sede della Marco Pietrobono Onlus. Purtroppo non potrà avvenire a causa dell’emergenza sanitaria in atto.

Comunicheremo con ampio anticipo, almeno 30 giorni prima, la data in cui fisseremo la cerimonia che auspicabilmente avverrà nel mese di maggio 2021

Segue l’elenco dei vincitori in ordine di graduatoria;

Roberto Bardoni Lo strangolatore Savona (SV)
Monia Casadei L’orologio con le rotelle fuori Cesena (FC)
Luca Fazi Il cappellino blu Gualdo Tadino (PG)
Raffaella Breglia Come Ulisse Napoli (NA)
Rosa Altamura Mare di-vento Bitonto (BA)
Maria Scerrato Il comandante Marco Ferentino (FR)
Luca Rettore Paradiso perduto Milano (MI)
Pietro Rainero La nera notte del grande nero Acqui Terme (AL)
Marco Belli Io, Ciclamina Frosinone (FR)
10° Luigi Brasili Pista di sangue Tivoli (RM)

La Marco Pietrobono Onlus intende promuovere un progetto per creare una uscita della scuola fuori dalla viabilità principale dell’ “I.C. Frantzel Celli” in Via dei Fiorentini – Roma 16 novembre 2020

Conosciamo bene questo Istituto Comprensivo dove abbiamo fatto diversi interventi e donazioni per promuovere l’insegnamento anche dei ragazzi che necessitano di un particolare sostegno. Nel tempo ci siamo occupati, come previsto nel nostro Statuto, anche di sicurezza ed educazione stradale.  Abbiamo deciso di promuovere la realizzazione di questo progetto importantissimo per la viabilità di accesso alla scuola, perchè migliorativo di una situazione che risulta essere pericolosa, in particolare per gli studenti.

E’ un progetto elaborato dai genitori di studenti dell’ I.C. Frantzel Celli al fine di eliminare l’uscita dei ragazzi/e dalla viabilità principale – Via dei Fiorentini,

“L’area di progetto Via Vittorio Zincone è una strada che da Via dei Fiorentini attraversa quello che un tempo era il parco di Villa Fassini e termina, senza altra uscita, poco prima del perimetro della stessa villa e degli edifici realizzati su via Lucatelli dall’ “Ina casa” agli inizi degli anni ’50 del passato secolo. La sistemazione dell’area è attesa ed auspicabile per l’importante funzione che riveste e per la scarsità di parcheggio e per la sicurezza dei bambini che frequentano l’Istituto scolastico [……]. Il progetto proposto riguarda proprio la riqualificazione della Via Zincone con la sua trasformazione a parcheggio a raso a servizio della Scuola”.

Il progetto richiede necessariamente un finanziamento ed una messa in opera da parte del comune ma sarebbe decisamente risolutivo. Nel caso in cui ci fosse qualche difficoltà a gestire nell’immediato questa delicatissima e pericolosa situazione si potrebbe, in via d’urgenza ed in attesa delle necessarie risorse, aprire un’uscita principale con costruzione di scala e rampa per diversamente abili, direttamente dalla sede centrale della scuola su Via Vittorio Zincone.